Giovedì 4 Luglio 2013

Rodano-Alpi: riflettori puntati sulla Open Innovation

Il 26 Giugno 2013 tre PMI hanno ricevuto il premio OpenAlps nel corso della giornata internazionale della Open Innovation organizzata a Lione dall’ARDI Rodano-Alpi, nell’ambito del progetto OpenAlps. I tre vincitori sono stati Raidlight-Vertical (Fr), bMooble (IT) e Desall (IT).

La “short list” delle imprese candidate alla vittoria nel corso della giornata internazionale della Open Innovation di Lione era costituita da una decina di aziende appartenenti a vari Paesi Europei (Italia, Germania, Slovenia, Francia ed Austria). La giuria, composta da esperti internazionali in Open Innovation, ha consegnato il premio OpenAlps a tre imprese:

               

Desall – PMI Italiana
Desall rappresenta un nuovo modo di pensare il prodotto. Desall è una piattaforma di crowd-sourcing che permette ad una community internazionale di talenti creativi di entrare in contatto con le aziende in un modo rapido ed economico, se paragonato ai metodi tradizionali. Desall fornisce un servizio web-based al design ed allo sviluppo collaborativo di nuovi prodotti, coinvolgendo sia il lato cliente sia esperti del settore nelle fasi di design e di sviluppo del prodotto. Attraverso la piattaforma Desall.com i clienti possono sottoporre le proprie richieste specifiche ad una grande community di oltre 13.000 creativi ottenendo proposte di progetto e visibilità.

bMooble – PMI Italiana
Lo sviluppo di applicazioni mobile realmente efficaci ed utilizzabili richiede interazione con le community di utenti target e con gli stakeholder rilevanti. Tutto ciò è fondamentale già nel corso degli stadi preliminari dello sviluppo, attraverso l’approccio iterativo di co-design tipico dei cosiddetti “living lab”. Il progetto ToM (Tourist on the Move) di ALCOTRA INNOVATION, proposto e coordinato da bMooble, ha permesso di verificare la bontà di questo approccio attraverso l’interazione con le community del turismo all’aria aperta e di testare uno specifico componente tecnologico, nel campo delle metriche legate al “customer engagement” ed in particolare nella misura dell’utilizzo dei servizi mobile via app.

Raidlight-Vertical – PMI Francese
Raidlight progetta, realizza e vende indumenti, magliette, zaini, tende, sacchi a pelo per trail-running, raid-trail ed escursionismo. Raidlight è un brand leader sul mercato della vendita di prodotti innovative per il trail-running. Il successo di Raidlight-Vertical deriva dalla costante innovazione e dalla differenziazione dei loro prodotti rispetto a quelli delle grandi compagnie internazionali concorrenti. Raidlight ha sviluppato un forte expertise nel marketing collaborativo, coinvolgendo gli utenti ad ogni livello. Ad esempio, nella fase di design di un nuovo prodotto gli utilizzatori sono coinvolti sia in un workshop cosiddetto di “virtual design”, sia direttamente a Saint-Pierre de Chartreuse dove il laboratorio R&S di Raidlight è aperto al pubblico.

 

Circa 200 partecipanti

Circa 200 persone, la maggior parte rappresentanti di PMI, si sono date appuntamento presso la sede della Regione a Lione (FR) in occasione dell’Open Innovation Day. Il mattino è iniziato con una presentazione molto dettagliata su cosa significhi fare Open Innovation, tenuta da Wim Vanhaverbeke, Professore alla Hasselt University (Belgio), specialista di Open Innovation e collaborative Innovation, e co-autore con Henry Chesbrough e Joel West di un libro dal titolo “Open Innovation: la ricerca di un nuovo Paradigma”.

   

Successivamente si sono tenuti tre workshop, ciascuno centrato su uno specifico tema: Come gestire la cooperazione nella Open Innovation? Come può il tema dell’Open Data supportare il tuo approccio all’innovazione? Come integrare l’utente nel tuo approccio di Open innovation?

Nel corso del pomeriggio sono stati poi presentati alcuni esempi di Open Innovation in tre PMI: Lumo Graphics (Germania), Bonfante (Italia), Raidlight-Vertical e MDB Texinov per il Rodano-Alpi. I gruppi SEB, EDF e WWF hanno a loro volta raccontato i loro approcci alla Open Innovation.

 

Lancio della Piattaforma web-based della OpenAlps - Open Innovation

L’Open Innovation Day ha rappresentato per i partner del progetto OpenAlps l’opportunità per lanciare ufficialmente la loro piattaforma Open Innovation, multilingua e web-based. La piattaforma rende possibile il networking e la cooperazione tra PMI e centri di R&S, le prime alla ricerca di innovazione (innovation seekers), i secondi impegnati a fornire soluzioni innovative (innovation solvers).

In una prima fase, PMI e centri di R&S si devono registrare sulla piattaforma OpenAlps, specificando il proprio campo di expertise. Le PMI sono quindi invitate a pubblicare uno specifico bisogno di innovazione per il quale desiderano trovare soluzioni all’esterno. Successivamente, la piattaforma effettua un “match” automatico sulla base di criteri precedentemente definiti, il tutto in un contesto transnazionale, al fine di identificare dei potenziali “solvers” tra quelli registrati. I risultati del “matching” sono controllati ed eventualmente “migliorati” dai partner del progetto OpenAlps ed uno o più centri di R&S registrati (o anche PMI) vengono suggeriti come possibili enti in grado di rispondere alle specifiche richieste di innovazione. Le proposte di soluzioni innovative vengono quindi inviate alla PMI, che deciderà quale tra le proposte portare avanti. Ogni partner dell’OpenAlps può fornire supporto ad una PMI nel corso del processo di matching ed anche successivamente, quando si tratterà di sviluppare effettivamente il progetto di Open Innovation.

Per ulteriori informazioni sulla piattaforma OpenAlps: www.alpine-open-innovation.eu